Top
Antipasti di Natale
fade
6634
post-template-default,single,single-post,postid-6634,single-format-standard,eltd-core-1.1.1,flow-ver-1.3.6,eltd-smooth-scroll,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-grid-1300,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-vertical,eltd-sticky-header-on-scroll-up,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,eltd-light-header,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

Antipasti di Natale: le ricette più buone

Antipasti di Natale

Antipasti di Natale: le ricette più buone

Antipasti di Natale

Antipasti di Natale

In omaggio alla tradizione che prevede il pesce per la cena di vigilia del 24 dicembre, non prevediamo ricette per antipasti di Natale a base di carne, ma preferiamo spaziare altresì fra pesce e verdure. In quest’ottica, delle preparazioni particolari, che sfuggono a classificazioni ben precise, possono essere una buona soluzione per arricchire in modo sfizioso gli antipasti di Natale, più o meno, classici.

Antipasti di Natale: le palline con erbe e funghi

Ricetta palline con erbe e funghi

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 gr di purè di patate
  • 5 dl di latte
  • 20 gr di funghi secchi
  • prezzemolo tritato
  • basilico tritato
  • maggiorana tritata
  • 30 gr di parmigiano grattugiato
  • 2 uova e 2 tuorli
  • pangrattato
  • olio extravergine d’oliva
  • olio per friggere sale

Preparazione delle palline con erba e funghi:

Mettere sul fuoco in una pentola il latte e 4 dl di acqua, versarvi il contenuto delle buste, mescolare e preparare un purè piuttosto denso. Far cuocere in una padella antiaderente i funghi secchi, precedentemente ammorbiditi nell’acqua e strizzati, con 2 cucchiai d’olio, per 5 minuti, quindi mescolarli al purè con il trito di erbe, i 2 tuorli e il parmigiano grattugiato. Formare con il composto tante piccole palline delle dimensioni di una noce, passarle prima nelle uova sbattute e poi nel pangrattato e farle friggere in olio ben caldo.

Antipasti di Natale: palline di riso e limone

ricetta delle palline riso e limone

Ingredienti per 4 persone:

  • 250 gr di riso
  • 4 limoni biologici
  • 100 gr di parmigiano
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 1 cucchiaio di capperi sottaceto
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe

Preparazione delle palline di riso e limone:

Lessare il riso al dente in una pentola con abbondante acqua salata, poi scolarlo e lasciarlo intiepidire stendendolo su un vassoio. Emulsionare in una ciotola l’olio, il succo di un limone, il prezzemolo e l’aglio lavati e tritati, il sale, il pepe e la scorza grattugiata di 1 limone. Con questa salsina condire il riso, aggiungendovi poi il parmigiano grattugiato e formare con il composto tante palline della grandezza di una noce. Tagliare i limoni rimasti a fette molto sottili e disporle armoniosamente sul piatto da portata, quindi poggiare sopra ogni fettina una pallina di riso decorata con un cappero. A piacere, ornare il piatto da portata con qualche ciuffetto di prezzemolo e portare in tavola.

Antipasti di Natale: le palline di formaggio multicolore

ricetta per le palline di formaggio multicolore

Ingredienti per 4 persone:

  • 150 gr di caprino
  • 40 gr di olive verdi snocciolate
  • qualche foglia di lattuga
  • 2 falde di peperone rosso
  • la scorza tritata di 1 limone
  • 150 gr di ricotta
  • 2 cucchiai di erba cipollina tagliuzzata

Preparazione delle palline di formaggio multicolore:
Mescolare in una ciotola il caprino e la ricotta, e lavorarli fino ad ottenere un composto dalla consistenza omogenea. Insaporire con un pizzico di sale e una macinata di pepe e mettere in frigorifero fino a che non sarà rassodato. Tritare finemente le olive e le falde di peperone, avendo cura di tenerle separate. Disporre su un ampio vassoio, in 4 mucchietti distinti, i triti, la scorza di limone e l’erba cipollina. Formare con il composto di formaggi tante palline e farne rotolare ¼ nel primo mucchietto, ¼ nel secondo e così via, premendo con il palmo della mano, facendo aderire bene la copertura in modo uniforme alle palline di formaggio. Trasferire le palline su un piatto da portata, sopra un letto di foglie fresche di lattuga ben lavate e servire in tavola.

Rotolini di salmone

ricetta dei rotolini di salmone

Tra gli antipasti di Natale a base di pesce ci sono anche i rotoli di salmone. Ecco gli ingredienti per 4 persone:

  • 2 dl di brodo di pesce
  • 6 gr di gelatina in fogli
  • 300 gr di filetto di salmone pulito
  • 100 gr di code di gamberetti cotte
  • 30 gr di caviale
  • 1 dl di olio extravergine d’oliva
  • 1 ciuffo di prezzemolo tritato
  • 3 pomodori maturi e sodi
  • 1 mazzetto di cerfoglio tritato
  • 1 mazzetto di erba cipollina tritata
  • 1 mazzetto di basilico
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • aceto balsamico
  • sale e pepe

Preparazione dei rotolini di salmone:
Far ammorbidire i fogli di gelatina in poca acqua fredda, sgocciolare, strizzare e farla sciogliere nel brodo caldo. Filtrare il composto attraverso un telo umido e lasciarlo intiepidire. Nel frattempo lavare il basilico, sbollentarlo brevemente in acqua salata, unirlo alla gelatina, frullare il tutto e lasciare raffreddare. In una ciotolina emulsionare con una forchetta il succo di limone con l’olio, il sale e il pepe, tenerne da parte 3 cucchiai e aggiungere la salvia rimasta e le erbe aromatiche tritate. Tagliare il salmone a listarelle di 1 x 5 cm, metterle in un piatto, irrorarle con la salsa alle erbe e farle marinare per 15 minuti. Nel frattempo privare i pomodorini della pelle e dei semi, tagliarli a dadini e condirli con la salsa tenuta da parte. Sgocciolare le listarelle di salmone e formare dei rotolini. Tritare la gelatina al basilico e distribuirla su un piatto da portata con i pomodori; adagiarvi i rotolini, guarnire con il caviale e i gamberetti irrorati con poco aceto balsamico.

Girandole di salmone alla panna

ricetta delle girandole con salmone alla panna

Ingredienti per 4 persone:

  • 2,25 dl di panna
  • 2 cucchiai di aneto
  • 4 fette grandi o 8 fette medie di salmone affumicato
  • pepe

Come preparare le girandole di salmone:

Montare la panna con una frusta elettrica in un contenitore pulito fino a quando sarà ben ferma, poi incorporarvi delicatamente l’aneto fresco tritato finissimo e insaporire con una macinata di pepe.
Disporre con cura le fettine di salmone su un tagliere, in modo che rimangano integre, e spalmarle con la panna montata aromatizzata, distribuendole uniformemente. Arrotolare delicatamente le fette di salmone con lo strato di panna su se stesse, così da formare degli involtini da avvolgere poi uno ad uno nella pellicola trasparente. Fare raffreddare le girandole in frigorifero o in un luogo fresco per circa 1 ora. Poi, quando sono ben solidificate, toglierle dal frigorifero, eliminare la pellicola, sistemarle su un piatto da portata e servire.

Antipasti di Natale: rose di salmone con il porro

ricetta delle rose di salmone con il porro

Ingredienti per 4 persone:

  • 800 gr di filetto di salmone
  • 1 porro
  • 1 dl di vino bianco
  • 20 gr di burro
  • mezzo dl di panna
  • 1 mazzetto di erba cipollina
  • qualche foglia di finocchietto
  • sale e pepe

Pulire il filetto di salmone, lavarlo, asciugarlo e tagliarlo sottile a fette trasversali oblique. Mondare il pollo, privandolo delle radici e della parte verde più dura, lavarlo e ridurlo a rondelle sottili, quindi lavare l’erba cipollina e il finocchietto e spezzettarli. Imburrare una teglia da forno, distribuirvi le rondelle di porro e sovrapporvi le fettine di salmone arrotolate a forma di rosa. Insaporire con un pizzico di sale e una macinata di pepe, irrorare con il vino bianco, coprire la teglia con un foglio di alluminio e cuocere nel forno già caldo a 180° C per 8-10 minuti. Togliere la teglia dal forno, eliminare l’alluminio, sgocciolare con una spatola le rose di salmone e tenerle al caldo. Filtrare il fondo di cottura, versarlo in un tegamino e aggiungere la panna. Unire alla panna l’erba cipollina e il finocchietto spezzettai, trasferire le rose di salmone ben calde su un piatto da portata e servire, accompagnandole con la salsa appena preparata. Continuiamo a preparare idealmente la cena della vigilia di Natale, all’insegna della tradizione ma anche dell’originalità. Abbiamo accennato all’esistenza di alcune tradizioni locali per cui i fritti non possono mancare dalla tavola del 24 e, al di là delle caratteristiche peculiari di ogni luogo, per cui si predilige friggere le mele piuttosto che le verdure e così via, suggeriamo 3 ricette per realizzare dei frittini davvero particolari e gustosi.

Frittelline di fontina e carne speziata

ricette di fontina e carne speziata

Ingredienti per 4 persone

  • 200 gr di fontina
  • 200 gr di pangrattato
  • 100 gr di carne arrosto o lessata
  • 2 uova
  • 10 gr di prezzemolo
  • noce moscata
  • 1 dl di latte
  • olio per friggere
  • sale e pepe

Tritare la carne, privare la fontina della crosta, tagliarla a dadini e mettere entrambi gli ingredienti in una terrina capiente. Unire il pangrattato, il prezzemolo lavato e tritato, una grattata di noce moscata e regolare di sale e pepe. Aggiungere il latte e le uova e amalgamare bene il tutto, unendo ancora un poco di latte se il composto risultasse troppo duro, oppure altro pangrattato se, al contrario, la sua consistenza fosse troppo morbida. Scaldare l’olio in una padella ed immergervi a cucchiaiate il composto preparato. Far friggere le frittelline fino a che saranno dorate in modo uniforme, quindi sgocciolarle servendosi di un mestolo forato e adagiarle su carta da cucina affinché perdano l’unto in eccesso. Trasferirle su un piatto da portata, cospargendole a piacere con foglioline di prezzemolo, e servire subito, quando sono ancora calde.

Fritto di verdure in salsa di scalogni

la ricetta del fritto di verdure in salsa di scalogni

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 gr di zucca già pulita
  • 2 cipolle bianche
  • 2 scalogni
  • 3 rametti di salvia
  • farina 00
  • 3 chiodi di garofano
  • 1 pezzetto di stecca di cannella
  • 1 dl di aceto di mele
  • olio per friggere
  • sale e pepe in grani

Preparazione del fritto:
Sbucciare gli scalogni, affettarli e farli cuocere in un pentolino con acqua, chiodi di garofano,cannella, 4-5 grani di pepe, 1 rametto di salvia, l’aceto e un pizzico di sale, per 5 minuti dall’inizio dell’ebollizione. Quando la sala così preparata si sarà raffreddata, filtrarla, schiacciando gli scalogni per estrarne tutto il succo. Tagliare la fette sottili la zucca, sbucciare le cipolle, ridurle ad anelli sottili e lavare il resto della salvia, quindi passare le fette di zucca, gli anelli di cipolla e la salvia in un velo di farina. Far scaldare l’olio in una padella e friggervi poco per volta le verdure, lasciandole dorare in modo uniforme. Sgocciolarle con un mestolo forato, riporle su carta da cucina a perdere l’unto in eccesso e salare. Trasferire il fritto di ortaggi su un piatto da portata, versarvi sopra la salsina all’aceto e scalogni, e portare in tavola ben caldo.

Frittura mista alla piemontese

ricetta per la frittura alla piemontese

Ingredienti per 4 persone per la ricetta di frittura mista alla piemontese:

  • 20 gr di zucchero
  • 125 gr di salmone
  • mezzo lt di latte
  • la scorza grattugiata di 1 limone
  • 4 bistecchine di vitello
  • 4 polpettine di carne macinata
  • 4 fettine di fegato
  • 4 animelle di vitello
  • 200 gr di filoni (schienali) di vitello
  • 6 pezzetti di salsiccia
  • 4 amaretti
  • 4 uova
  • farina 00
  • pangrattato
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • olio per friggere
  • pepe

Preparazione:
Portare il latte a bollitura con lo zucchero e la scorza di limone, e unire a pioggia la semola, mescolando. Far cuocere per 5 minuti, rovesciare su una teglia e lasciare riposare per 24 ore. Sbollentare i filoni e le animelle per 2 minuti e scolarli, quindi tagliare tutte le carni a fettine e il semolino freddo a losanghe, quindi infarinare gli amaretti. Passare le losanghe di semolino e gli amaretti prima nella farina, poi in 1 uovo leggermente sbattuto e infine nel pangratatto, poi passare le carni nelle altre 2 uova leggermente sbattute e nel pangrattato. Amalgamare l’ultimo uovo con la carne tritata, il parmigiano e una macinata di pepe, formare delle polpettine e impanarle. Far friggere tutti gli ingredienti impanati in olio bollente, e rosolare a parte il fegato infarinato e la salsiccia. Servire il fritto misto caldissimo.

Giovanni Lattanzi
No Comments

Post a Comment