Top
Carpaccio di funghi: la ricetta
fade
6268
post-template-default,single,single-post,postid-6268,single-format-standard,eltd-core-1.1.1,flow-ver-1.3.6,eltd-smooth-scroll,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-grid-1300,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-vertical,eltd-sticky-header-on-scroll-up,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,eltd-light-header,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

Carpaccio di funghi su letto di insalata

la ricetta del carpaccio di funghi

Carpaccio di funghi su letto di insalata

Carpaccio di funghi su letto di insalata
Porzioni 4
un piatto freddo da servire come antipasto ma anche come delizioso secondo piatto. Paliamo del carpaccio di funghi preparato e condito su un letto di insalata e rucola. Il segreto, naturalmente, è nella freschezza e nella genuinità dei funghi scelti.
Vota
Stampa
Tempo di preparazione
10 min
Tempo totale
10 min
Tempo di preparazione
10 min
Tempo totale
10 min
Ingredienti
  1. 500 gr di funghi porcini
  2. 1 cespo di insalata cappuccio
  3. 2 gambi di sedano
  4. 50 gr di parmigiano (opzionale)
  5. mezzo cucchiaio di aceto balsamico
  6. 1 cucchiaio di aceto
  7. olio extravergine d'oliva
  8. erba cipollina
  9. sale e pepe
Istruzioni
  1. Staccate i gambi ai funghi porcini, puliteli e tagliateli a lamelle fini.
  2. Lavate e asciugate l'insalata.
  3. Tagliate il sedano a pezzetti.
  4. Preparate il condimento mescolando 3 cucchiai d'olio con i due tipi di aceto, il sale e il pepe.
  5. Raccogliete l'insalata e il sedano in una insalatiera, insaporiteli con metà del condimento e suddividetela su quattro piatti.
  6. Sopra distribuite le fette di porcini, un po' di erbetta tritata e il rimanente condimento.
  7. Cospargete con scaglie di parmigiano, se gradito, oppure servite direttamente in tavola senza aggiungere altro.
  8. L'insalata puo' essere servita a temperatura ambiente o conservata per circa mezz'ora in frigorifero.
Consiglia ricette http://www.consigliaricette.com/
Debora De Santis
No Comments

Post a Comment