Top
I metodi di cottura più leggeri
fade
4213
post-template-default,single,single-post,postid-4213,single-format-standard,eltd-core-1.1.1,flow-ver-1.3.6,eltd-smooth-scroll,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-grid-1300,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-vertical,eltd-sticky-header-on-scroll-up,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,eltd-light-header,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

Metodi di cottura più leggeri

Metodi di cottura più leggeri

Metodi di cottura più leggeri

I metodi di cottura più leggeri

Vediamo i tipi di cottura più indicati per mangiare con leggerezza, senza aggiungere grassi e senza perdere importanti proprietà degli alimenti in questione.

Metodi di cottura più leggeri

Cottura al vapore

E’ da preferire alla bollitura, poichè comporta una minore perdita di sostanze nutritive, soprattutto nel caso delle verdure. Non servono particolari strumenti, basta sistemare le verdure in un cestello (non necessariamente quello apposito) e mettere l’acqua sul fondo della pentola. Si copre e si cuoce a fiamma bassa fino a che le verdure non diventano tenere.

Cottura al cartoccio

Basta avere a disposizione dei fogli di carta d’alluminio o da forno per avvolgere la carne, il pesce o le verdure, senza la necessità di utilizzare dei condimenti. L’importante è sigillare bene il cartoccio, in modo che non esca vapore durante la cottura.

A bagnomaria

E’ un metodo lento e delicato di cottura che mantiene intatto il sapore dei cibi. Si addice in modo particolare alla preparazione di creme e sformati.

Alla griglia

E’ un metodo di cottura naturale, ideale per carne, pesce e verdure quali melanzane, zucchine, peperoni, pomodori e patate. Non è necessario ricorrere a grassi per la cottura, mentre è bene, soprattutto nel caso della carne, procedere ad una leggera marinatura, a base di limone, spezie, e anche yogurt se gradito, prima di mettere la pietanza sulla griglia. In questo modo si evita che la carne si secchi troppo.

Stufato, brasato e umido

Sono tre metodi di cottura ugualmente indicati per cuocere le carni magre, perchè il liquido di cottura va poi consumato con la carne.

Arrosto

E’ un metodo di cottura sano, nella misura in cui non richiede l’aggiunta di grassi. L’importante è fare attenzione ai tempi di cottura, poichè se troppo prolungati possono bruciare le pietanze.

Debora De Santis
No Comments

Post a Comment