Top
Come ti friggo il radicchio
fade
4176
post-template-default,single,single-post,postid-4176,single-format-standard,eltd-core-1.1.1,flow-ver-1.3.6,eltd-smooth-scroll,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-grid-1300,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-vertical,eltd-sticky-header-on-scroll-up,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,eltd-light-header,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

Friggere il radicchio

Friggere il radicchio

Il radicchio è uno di quegli alimenti che piacciono o non piacciono. Indispensabile una posizione netta, nella misura in cui è impossibile una intermedia. Il sapore amarognolo lo rende impossibile per gli amanti dei sapori dolci, ma più che invitante per chi della dolcezza non se ne fa nulla, mentre adora farsi avvolgere dal sapore inconfondibile di questa verdura.

Il trevigiano è il migliore, ma ne esistono comunque diverse varietà e anche le modalità di cottura sono numerose, anche se per lungo tempo il radicchio è stato preparato solo in versione di insalata, da solo o misto ad altre verdure.

La ricetta del radicchio fritto

Gli ingredienti
1 uovo
60 gr di farina setacciata
mezzo bicchiere di birra
4 cespi di radicchio
olio per friggere
sale

La preparazione

Sbattere l’uovo in una ciotola con una forchetta o un cucchiaio e incorporare a poco a poco la farina, mescolando sempre in modo che non si formino grumi.

Unire un pizzico di sale, poi la birra, per ottenere una pastella fluida, non troppo densa, in cui friggere il radicchio; coprirla con la pellicola e lasciarla riposare per 30 minuti a temperatura ambiente.

Pulire i cespi di radicchio, tagliarli in 4 spicchi nel senso della lunghezza, lavarli e asciugarlo con un telo morbido.

Scaldare una quantità abbondante di olio per friggere in una padella larga e profonda, e mentre si scalda iniziare ad immergere il radicchio nella pastella. Gli spicchi vanno inseriti nella pastella uno alla volta, aiutandosi con una forchetta, e una volta pronti devono essere fritti finchè non diventano dorati da tutte le parti.

Una volta tolti dall’olio, trasferirli su un foglio di carta da cucina per eliminare l’unto in eccesso, cospargerli leggermente di sale e servirli caldi.

Debora De Santis
No Comments

Post a Comment