Ricetta del riso pilaf

Di origine orientale, questo metodo di cottura del riso si è diffuso anche nella nostra cucina. Si presta ad accompagnare piatti di carne e di pesce, e le verdure, e la preparazione deve seguire un percorso preciso.

Per prepararlo secondo la ricetta originale, bisogna avere a disposizione:

  • 250 gr di riso fino o superfino
  • mezza cipolla
  • ottanta grammi di burro

si tratta degli ingredienti per quattro persone.

I tre passi della ricetta del riso pilaf

Preparazione del riso

Versare il riso in un colapasta, metterlo sotto l’acqua corrente fredda e passarci dentro le mani, per fargli perdere l’amido e garantire così che dopo la cottura i chicchi rimangano divisi. Scolarlo, stenderlo su un telo da cucina, allargarlo per bene e tamponarlo con un telo asciutto, per togliere ogni residuo di acqua.

Preparazione del soffritto

Spellare e tritare finemente la cipolla, versarla in un ampio tegame, aggiungere il burro e lasciarlo sciogliere senza che prenda colore. Mescolare la cipolla con un cucchiaio di legno e farla appassire a fuoco dolce per due minuti.

Aggiungere un bicchiere d’acqua e far cuocere per altri dieci minuti, fino a che l’acqua non sarà completamente assorbita e la cipolla del tutto disfatta. Versare il riso e mescolare per cinque minuti con un cucchiaio di legno per farlo rosolare bene, e coprirlo con 400 ml di acqua già bollente.

Cottura

Accendere il forno a 180° e trasferire il tegame, coperto con un foglio di carta d’alluminio, nel forno già caldo. Lasciarlo cuocere per 15-18 minuti senza mescolare. Se allo scadere del tempo il liquido non è stato assorbito completamente dal riso, proseguire la cottura ancora per un pò, tenendo sotto controllo il ‘fattore liquido’. Per condirlo, utilizzare 25 gr di burro a tocchetti e mescolare con l’aiuto di due forchette, in modo da sgranare il riso.

Per quanto riguarda il condimento, si possono utilizzare diversi ingredienti, ad esempio il pollo, i gamberoni, le verdure grigliate. Per gli amanti del riso, si tratta di una modalità di preparazione che ne esalta il sapore e permette di abbinarlo in modo nuovo a condimenti di vario tipo. Se il riso con i gamberi è un classico della cucina occidentale, il riso con il pollo non lo è affatto, e vale la pena di provarlo, almeno per una volta.

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.