Cosa si mangia nella cucina spagnola dell’Extremadura?

L’Extremadura è una regione dell’entroterra spagnolo la cui cucina impiega materie prime fresche e genuine, i cui sapori naturali vengono esaltati da metodologie di cottura semplici. In questa regione spagnola musulmani, ebrei e cristiani hanno convissuto per secoli, e le eredità culinarie di questi popoli si possono ancora trovare nelle più tipiche ricette extremaduregne.

Cucina spagnola dell’Extremadura

Piatti di carne nella cucina dell’Extremadura

Le tipologie di carne più utilizzate nella cucina extremaduregna sono quella suina e di montone, come ad esempio nelle ricette tipiche caldereta de cordero(stufato di montone), frito de cordero (montone fritto) o callos con manos de cerdo (trippa e piedini di maiale). L’allevamento del maiale iberico è uno dei fiori all’occhiello dell’economia rurale dell’Extremadura, e proprio da questa regione provengono i migliori prosciutti spagnoli. Solitamente i prosciutti vengono ricoperti con uno strato di paprika che viene impiegato sia per insaporire le cosce che come conservante.

Anche in Extremadura, così come in Italia, sembra valere il detto “del maiale non si butta niente”, pertanto in questa zona della Spagna si possono trovare specialità gastronomiche come ad esempio:

  • Presa
    coscia di suino fresca, intera
  • Botones
    stomaco suino
  • Carrillera
    musetto (grugno) di maiale

La chanfaina extremeña è invece un piatto molto nutriente preparato con frattaglie di montone, uova, aglio ed alloro; questi ingredienti possono far arricciare un po’ il naso, ma niente a che vedere con un piatto tipico di montagna, il lagarto ibérico con tomate, nientemeno che… lucertola iberica al pomodoro!

Anche la selvaggina è piuttosto comune nelle ricette tipiche dell’Extremadura, che vedono spesso l’impiegato di cervi, cinghiali, caprioli, fagiani, tortore, conigli e lepri. Solitamente come accompagnamento a queste carni si utilizzano prodotti tipici delle zone di montagna quali tartufi, funghi, asparagi selvatici e cardi.

Torta del Casar, formaggio straordinario dell’Extremadura

In Extremadura si producono alcuni dei più pregiati formaggi di tutta la Spagna, uno su tutti la Torta del Casar che viene esportato in tutta Europa e persino oltreoceano. Il nome di questo formaggio a denominazione protetta deriva dalla città di Casar de Cáceres, della quale è originario.

La Torta del Casar viene prodotto interamente con latte di pecora intero, e una delle sue particolarità consiste nell’uso del caglio vegetale estratto dai pistilli del cardo selvatico. La stagionatura minima di questo formaggio è di 60 giorni, al termine dei quali si ottiene un prodotto compatto esternamente ma piuttosto cremoso e morbido all’interno. Per questo la Torta del Casar si consuma in un modo molto particolare: la forma viene “scoperchiata” con un taglio che elimina una delle facce e si procede poi scavandone l’interno.

La Torta del Casar è un formaggio molto costoso dal momento che viene prodotto con latte di pecore delle razze e Merino e Entrefina, notoriamente poco produttive. Per ottenere una forma da circa 800 grammi di Torta del Casar è necessario il latte di ben 20 pecore!

Altre specialità della cucina in Extremadura

Anche se la cucina extremaduregna è fortemente incentrata sui piatti a base di carne, non mancano le ricette che vedono protagonista il pesce. Si tratta soprattutto di pesci d’acqua dolce, come ad esempio la tinca che viene marinata oppure fritta; molto apprezzata è anche la trota che si cucina ad esempio con il prosciutto (truchas con jamón).

Un ingrediente tipico delle ricette dolci dell’Extremadura è il miele, che viene prodotto in innumerevoli varianti (di rosmarino, timo, erica, lavanda, lime, eucalipto…). Il miele viene mescolato ad esempio con noci, mandorle, pinoli, farina, uova e liquore all’anice per preparare i rosquillas, dei biscotti di forma rotonda. Altre specialità dolci tipiche sono:

  • Gachas extremeñas
    dolcetti preparati con pane raffermo e semi di anice.
  • Nuégados
    dolci a base di tuorlo d’uovo e arancia.
  • Alfeñiques
    dessert di caramello preparato con zucchero di canna.
  • Magdalenas
    tortine simili a muffin al profumo di anice.
  • Roscas fritas
    ciambelle fritte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.