Formaggi per Natale

Nella tradizione delle feste di Natale il formaggio non compare ufficialmente, eppure c’è sempre. Può comparire negli antipasti o alla fine delle portate, prima del dessert, e in alcune regioni viene inserito al centro del pasto, tra il primo e il secondo.

I formaggi per Natale

La posizione alla fine del pasto consente di giocare con altri sapori e il formaggio viene così abbinato alla frutta fresca e/o alla frutta secca. Di seguito un quadro riassuntivo dei formaggi più rappresentativi delle varie regioni italiane e che vengono in genere proposti durante le festività natalizie.

formaggi per natale

Valle d’Aosta. La Fontina è il formaggio per eccellenza della regione e vanta il riconoscimento Dop. Viene servito come antipasto con le castagne, con il lardo o nell fonduta di tartufo.

Friuli Venezia Giulia. I formaggi di spicco sono ricotta, pecorino, caciotta, Salato friulano e Montasio. Abbinamento particolare è quello del Montasio con il salmone affumicato.

Lombardia. I formaggi lombardi si servono dopo le portate di carne insieme alla frutta con la mostarda dolce o piccante. Sono stracchino, gorgonzola e grana padano.

Emilia Romagna. Il re è il parmigiano reggiano, e il più prestigioso tra i sudditi il formaggio di fossa con la Saba, che è uno sciroppo di uva bianca.

Toscana. Protagonista indiscusso il pecorino, che si esibisce in diverse varietà e vanta il maschio D.O.P. Si serve insieme alle noci o/ con il miele.

Abruzzo. Qui il formaggio chiude il pranzo non come stuzzichino ma come vero e proprio ‘gran finale’. La scamorza affumicata cotta allo spiedo, il caciofiore tipico de L’Aquila, il pecorino con erbe di montagnia o conservato in olio extravergine d’oliva locale.

Campania. L’eccellenza è rappresentata da latticini e formaggi freschi, dal latte vaccino ma soprattutto dalla celebre mozzarella di bufala. La bufala campana è abbinata spesso alle verdure grigliate, soprattutto melanzane e peperoni.

Calabria. Il caciocavallo e i burrini la fanno da padroni e si legano al pane e alle olive nere.

Sicilia. I più diffusi sono il formaggio primosale e la ricotta, che in occasione del Natale si sposano rispettivamente con la caponata da verdure. La ricotta, in particolare, viene anche cotta al forno.

Sardegna. Ricotta dolce o salata e pecorino, insieme al miele e alla confettura di mirto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *