Frittelle di zucchine e birra

Le frittelle di zucchine si preparano facilmente, senza le uova ma con un semplice pastella che le rende più leggere. In più c’è la birra, che arricchisce il sapore neutro delle zucchine delle note intense del luppolo.

Frittelle di zucchine e birra
Porzioni 4
La birra ideale è una chiara, con una gradazione alcolica non troppo elevata. Insieme alle zucchine mettiamo poi le carote, per dare colore e sapore. Per quanto riguarda la pastella, dovete fare attenzione nel prepararla, perché è fondamentale per la buona riuscita delle frittelle. Deve infatti essere abbastanza densa da avvolgere bene le verdure, ma non troppo, altrimenti ostacola la buona cottura e non è gradevole da mangiare. Il segreto è destreggiarvi con la farina e l’acqua, aggiungendole ad occhio, senza troppa attenzione per le dosi indicate: al tatto vi renderete conto, infatti, se la pastella è liscia e morbida al punto giusto.
Vota
Stampa
Ingredienti
  1. 2 bicchieri di farina
  2. 1 lattina di birra chiara
  3. 4 zucchine
  4. 3 carote piccole
  5. 1 peperone
  6. olio extravergine d’oliva q.b.
  7. aceto q.b.
  8. sale e pepe q.b.
Istruzioni
  1. Per prima cosa dovete preparare la pastella. Bisogna mescolare la farina con l’aceto, 3 cucchiai d’olio, una presa di sale, 1 cucchiaio di acqua tiepida. Impastate e dopo qualche minuto aggiungete anche la birra, versandola a filo.
  2. Passate a lavorare le verdure. Pulite e spuntate sia le carote che le zucchine e tagliatele alla julienne, oppure in scagliette con un pela patate.
  3. Versate n una padella antiaderente una grande quantità di olio per la frittura e nel frattempo passate le verdure nella pastella, prendendole con un cucchiaio. Tiratele fuori dalla pastella e cercate di dargli una forma in qualche modo compatta.
  4. A questo punto immergetele nell’olio bollente e friggetele.
  5. Scolatele su un foglio di carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso e servite le frittelle di zucchine e birra ben calde.
Consiglia ricette http://www.consigliaricette.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *