Top
Pinza veneta: la ricetta
fade
13030
post-template-default,single,single-post,postid-13030,single-format-standard,eltd-core-1.1.1,flow-ver-1.3.6,eltd-smooth-scroll,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-grid-1300,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-vertical,eltd-sticky-header-on-scroll-up,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,eltd-light-header,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

Pinza veneta

la ricetta della pinza veneta

Pinza veneta

Pinza veneta
Porzioni 4
La caratteristica principale dello schizoto è la presenza di pochissimo lievito nell’impasto, particolare che dà al pane con la tipica forma schiacciata ed appiattita, dovuta alla mancata lievitazione. Una volta la cottura avveniva nel camino, sotto un coperchio coperto dalla brace, detto testo. L’abbinamento con salumi e formaggi è ideale e naturale, anche se per i nostri nonni questo pane costituiva un pranzo completo molto gustoso.
Vota
Stampa
Tempo di preparazione
45 min
Tempo di cottura
30 min
Tempo totale
1 hr 25 min
Tempo di preparazione
45 min
Tempo di cottura
30 min
Tempo totale
1 hr 25 min
Ingredienti
  1. 500 g di farina tipo 0
  2. 150-200 g di latte intero
  3. 40 g di olio d’oliva
  4. 60 g di strutto
  5. 7 g di lievito istantaneo per salati
Istruzioni
  1. In una ciotola mettere tutti gli ingredienti tranne il latte e impastare energicamente con le mani. Una volta ottenuta una sorta di pasta frolla, aggiungete il latte un po’ alla volta, lavorando l’impasto con le mani fino ad ottenere un impasto amalgamato ed uniforme, ma consistente e non molle.
  2. E’ possibile che la quantità di latte necessaria vari a seconda del tipo di farina, quindi è necessario controllare l’impasto e lavorarlo bene ad ogni aggiunta successiva di latte.
  3. L’impasto non deve diventare troppo morbido.
  4. Mettete l’impasto su una spianatoia, senza infarinare, fare una palla, lasciarla riposare coperta con un canovaccio pulito per mezz’ora.
  5. Trascorso il tempo, riprendete l’impasto, schiacciatelo leggermente e stendetelo con un mattarello allo spessore di circa 1,5 cm..
  6. Accompagnante uniformemente il bordo con le mani ed incidete una griglia sulla superficie con un coltello o una forchetta.
  7. Trasferite sulla teglia coperta di carta forno, cuocete in forno a 200° per 30′ circa.
  8. E’ ottimo da mangiare così, ma provatelo anche con dei salumi, in particolare con la soppressa.
Consiglia ricette http://www.consigliaricette.com/

impasto per la pinza veneta
lavorare la palla con le mani per fare la pinza veneta

Lavorare l’impasto della pinza con le mani e creare una forma di palla


pasta di pinza veneta a riposo

Lasciar riposare la palla di impasto e aspettare di cuocere la pinza veneta.

Milena Talento
No Comments

Post a Comment