Top
Fare la dieta o mangiare bene
fade
1237
post-template-default,single,single-post,postid-1237,single-format-standard,eltd-core-1.1.1,flow-ver-1.3.6,eltd-smooth-scroll,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-grid-1300,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-vertical,eltd-sticky-header-on-scroll-up,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,eltd-light-header,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

Fare la dieta o mangiare bene

Fare la dieta o mangiare bene

Meglio fare la dieta o mangiare bene?

Troppi pochi si chiedono chi siano tutti questi perfetti sconosciuti che all’improvviso saltano fuori con la scoperta del secolo e troppo pochi prestano ascolto alla comunità scientifica -quella ‘seria’, ‘vera’- che nella maggioranza dei casi boccia la dieta del momento.

Troppo pochi si rendono conto che l’unica dieta corretta è quella che coincide con un regime alimentare controllato, equilibrato, ragionato in base alle caratteristiche della persona e ai risultati da raggiungere. Per il resto degli affannati della dieta, l’insuccesso è dietro l’angolo, a meno che non si abbia la costanza di rimanere a dieta per tutta la vita: per chi riesce, tanto di cappello, ma per tutti gli altri tanto di lacrime amare perchè nulla è per sempre, soprattutto i risultati di un periodo di dieta non molto lungo.

Secondo uno schema noto, le abitudini alimentari pre-dieta delle persone che prima o poi ne seguono una sono sostanzialmente 2:  ‘TT’ e  ‘PC’ . Per TT si intende ‘Tutto e tanto’, mentre per PC ‘Poco e calorico’. Come dire tutto con poche parole.

Non ha senso sottoporsi a privazioni più o meno dure per periodi più o meno lunghi per poi tornare ad assecondare le proprie pulsioni originarie: in termini di tempo, energia, fatica e pazienza i conti non tornano mai a favore della bilancia.

Quel che invece avrebbe senso sarebbe correggere le abitudini sbagliate e vedere se già in questo modo si ottiene qualche risultato: ora che si avvicina il Natale per esempio, se non si è abituati a porsi dei limiti, si rischia di eccedere nel consumo di dolci e poi tornare indietro è sempre difficile. Se invece si imparasse a controllarsi si potrebbero evitare privazioni drastiche e, senza evitare di mangiare dolci e cose buone, mantenere in equilibrio il peso.

In realtà accade spesso il contrario, nel senso che dagli eccessi si passa direttamente alle diete drastiche che alla lunga non possono essere sostenute e vengono poi rimpiazzate dal modello alimentare precedente, quello che, con ogni probabilità, è responsabile dell’aumento di peso.

 E il corpo per primo ci rimette, perchè ingrassare e dimagrire non fa bene, genera quell’effetto yo-yo che non influisce certo positivamente sul tono  e sulla salute della pelle.

Debora De Santis
No Comments

Post a Comment