Top
Churros: ricetta
fade
12205
post-template-default,single,single-post,postid-12205,single-format-standard,eltd-core-1.1.1,flow-ver-1.3.6,eltd-smooth-scroll,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-grid-1300,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-vertical,eltd-sticky-header-on-scroll-up,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,eltd-light-header,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

Churros: ricetta

Churros: ricetta

Churros: ricetta

I Churros in casa

La preparazione dei churros è peraltro facilissima, perché in sostanza di tratta di dolcetti fritti e in quanto tali alla portata anche dei meno esperti in cucina. Di sicuro chi passa dalla Spagna per una vacanza, un viaggio o qualsiasi altro motivo, non può non assaggiarli, perché sono una squisitezza, soprattutto se si decide di non farsi mancare niente e si abbinano a una bella tazza di cioccolata calda.

Ricetta dei Churros

Ingredienti

  • 300 ml di acqua
  • 220 gr di burro
  • 230 gr di farina
  • 3 uova
  • 250 gr di zucchero
  • olio d’oliva q.b.
  • sale q.b.
  • 2 cucchiai di cannella

Preparazione

Il primo passo è mettere l’acqua in un pentolino e utilizzarla per far sciogliere lo zucchero; nel frattempo far sciogliere anche il burro a bagnomaria, per poi unirlo allo zucchero ormai sciolto. Aggiungere poi la farina e proseguire la cottura a fuoco basso mescolando in continuazione, per evitare che possano formarsi dei grumi. La crema deve infatti essere completamente liscia e deve continuare a cuocere fino a che non si nota sul fondo del pentolino una sorta di strato bianco. Si lascia la crema a raffreddare nello stesso pentolino, per poi trasferirla in un contenitore più ampio in cui aggiungere anche gli altri ingredienti.

Per prime le uova, una alla volta: fra l’una e l’altra si mescola, in modo che l’impasto possa assorbirle gradualmente e alla perfezione, cosa più difficile se si mettono dentro tutte insieme. L’effetto finale è quello di una crema morbida e liscia, che dovrebbe essere versata in una siringa da pasticcere; chi non la ha può lasciarla nel contenitore, coprendola con un telo o un piatto, e usare poi un cucchiaio per prenderla.

A questo punto si scalda l’olio in padella e non appena diventa bollente si inseriscono quelli che saranno i churros: con la siringa ovviamente è più facile, perché si riesce facilmente ad ottenere la caratteristica forma a bastoncino. Con il cucchiaio la forma sarà più irregolare, ma il gusto non cambia, quindi armarsi di un po’ di pazienza e aiutarsi con un altro cucchiaio o un coltello per suddividere la crema.

I churros sono pronti in poco tempo, bastano un paio di minuti per lato. L’importante è girarli, così che assumano un bel colore dorato da tutte le parti. Una volta estratti dalla padella si lasciano per qualche secondo sulla carta assorbente, per eliminare l’olio in eccesso, e nel frattempo in una ciotolina si mescola la cannella con 4 cucchiai di zucchero: attenzione che questo condimento sia abbondante, perché i churros devono essere ricoperti completamente. Servirli in tavola, possibilmente caldi o tiepidi.

Curiosità sui Churros

I migliori churros sono quelli che si comprano sulle bancarelle, un po’ come accade in Italia con lo zucchero filato o le ciambelle fritte. Non esiste fiera in cui non compaiano i churros, anzi sembra che sia proprio nelle fiere e nelle feste ambulanti che abbiano trovato i natali questi dolcetti. E una festa senza churros non ha lo stesso sapore, è il caso di dirlo. Ma non dimentichiamo che sono adatti anche per una colazione particolarmente ricca e in generale per i giorni di festa.

Giovanni Lattanzi
No Comments

Post a Comment