Top
Croquetas: ricetta
fade
12194
post-template-default,single,single-post,postid-12194,single-format-standard,eltd-core-1.1.1,flow-ver-1.3.6,eltd-smooth-scroll,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-grid-1300,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-vertical,eltd-sticky-header-on-scroll-up,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,eltd-light-header,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

Croquetas: ricetta

Croquetas: ricetta

Croquetas: ricetta

Le varie Croquetas

Le più famose sono le croquetas de bacalao, ripene appunto di baccalà e verdure, ma sono ormai all’ordine del giorno anche altre versioni, soprattutto con il pollo, seguito poi da altri tipi di pesce, legumi e verdure. A proposito dei legumi, sembra che le primissime croquetas, le prime che la tradizione popolare ricordi, fossero fatte addirittura con i ceci e le verdure, e precisamente con gli avanzi di questi ingredienti, ottimi per preparare le croquetas.

Per quanto riguarda invece le croquetas di baccalà, tradizionalmente venivano preparate in occasione della Pasqua, nel periodo quaresimale, come apertura del pranzo.

Ricetta delle Croquetas de bacalao

Ingredienti per 30 croquetas

  • 200 gr di baccalà
  • 40 gr di farina
  • 350 ml di latte
  • 2uova
  • mezza cipolla
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 cucchiaio abbondante di prezzemolo tritato
  • 30 gr di burro
  • 2 cucchiai di farina
  • noce moscata q.b.
  • sale q.b.
  • pepe bianco q.b.
  • pangrattato q.b.
  • olio q.b.

Preparazione

Per preparare delle perfette croquetas è preferibile usare il baccalà fresco, ma se si ha poco tempo a disposizione va bene anche quello surgelato, ovviamente fatto scongelare prima dell’uso. Se si sceglie il pesce fresco, bisogna iniziare la sera prima, mettendolo a bagno nell’acqua fredda e avendo cura di cambiarla almeno un paio di volte. In questo modo il baccalà può essere conservato in frigorifero, coperto dalla pellicola trasparente, anche per un giorno intero. Al momento di preparare le croquetas, far rosolare in una padella ampia un paio di cucchiai d’olio e l’aglio, per poi aggiungere il baccalà e proseguire per qualche minuto, in modo da farlo insaporire per bene (ovviamente il baccalà è già pulito, senza la pelle e senza le spine).

Mentre il baccalà si raffredda, in una pentola far rosolare il burro spezzettato insieme alla cipolla affettata, poi unire la farina e poco alla volta il latte: quando il composto è ben amalgamato, aggiungere anche il baccalà, preventivamente ridotto in piccolissimi pezzi. Completare con un pizzico di sale e di noce moscata, e far cuocere a fiamma bassa finché il composto non solo è compatto, ma non si attacca più ai bordi della pentola. A questo punto si spegne il fuoco, si insaporisce con il prezzemolo tritato e poi si mette in frigorifero a raffreddare, accuratamente coperto da un velo di pellicola trasparente.

Dopo due o tre ore l’impasto è pronto per essere suddiviso in croquetas: quelle originali sono piccole, più delle nostre, ma ovviamente ognuno può farle delle dimensioni che preferisce, tenendo presente che la loro caratteristica principale è essere uno di quei cibi in cui ‘uno tira l’altro’. L’ultimo step è passare ogni croqueta in un poco di farina, di uovo sbattuto e di pangrattato, non tutti insieme ma iniziando dalla farina, poi dall’uovo e infine dal pangrattato, in modo che ne siano completamente ricoperte: coprirle in modo perfetto è importante per la frittura. Frittura che avviene nell’olio bollente e termina con un passaggio sulla carta assorbente per eliminare l’unto in eccesso.

Ricetta delle Croquetas di pollo

Dopo la ricetta delle crocchette di baccalà, le più classiche, proponiamo quella delle croquetas di pollo, che sono altrettanto diffuse. E si adattano bene a molti tipi di pranzo o cena, perché hanno un sapore più neutro, e sono perfette anche in mezzo agli antipasti fritti prima della pizza e nei buffet.

Ingredienti per 30 croquetas

  • 100 gr di petti di pollo
  • 200 ml di brodo di carne
  • 125 gr di farina
  • mezza cipolla
  • 200 ml di latte
  • sale e pepe q.b.
  • farina
  • pangrattato
  • olio per friggere

Preparazione

Cuocere i petti di pollo al vapore o in padella, e tagliarli a pezzetti. Far rosolare la cipolla in una padella ampia e aggiungervi poi il pollo. Dopo qualche minuto unite anche un cucchiaio di farina e, poco alla volta, il brodo e il latte: è importante non smettere mai di mescolare. Regolare di sale e spegnere la fiamma quando il composto si stacca senza difficoltà dal fondo e dai bordi della padella. Mentre raffredda in un piatto, preparate 3 piatti diversi, con l’uovo sbattuto, con la farina e con il pangrattato.

Non appena l’impasto sarà completamente freddo, ricavatene delle palline e passate poi ognuna nei 3 piatti: il primo è quello della farina, seguito dall’uovo e dal pangrattato. E’ il momento di friggere le croquetas, che vanno scolate in un foglio di carta assorbente da cucina prima di essere servite, caldissime.

Giovanni Lattanzi
No Comments

Post a Comment