Top
Prodotti tipici dell'enogastronomia dell'Umbria
fade
12037
post-template-default,single,single-post,postid-12037,single-format-standard,eltd-core-1.1.1,flow-ver-1.3.6,eltd-smooth-scroll,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-grid-1300,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-vertical,eltd-sticky-header-on-scroll-up,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,eltd-light-header,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

Umbria: prodotti tipici

Umbria: prodotti tipici

Prodotti tipici dell'enogastronomia dell'Umbria

Prodotti tipici dell’enogastronomia dell’Umbria

L’Umbria vanta una serie di prodotti tipici enogastronomici di grande eccellenza e qualità tanto che alcuni dei suoi piatti e dei suoi vini sono tra i più apprezzati e rinomati d’Italia. Dai prodotti della Norcineria umbra tipici della zona di Norcia alle prestigiose etichette di vini sia bianchi sia rossi che sono tra i vini più apprezzati del settore come il Montefalco Sagrantino o il Torgiano.

I prodotti tipici sono strettamente collegati al territorio regionale ricco di valli e colline e proprio per questo in molti dei paesi, dei borghi e delle città dell’Umbria nel corso dell’anno hanno luogo tantissime sagre dedicate proprio ai prodotti tipici del luogo. Si tratta sia di piccole sagre paesane sia di eventi che ogni anno attirano numerosi visitatori provenienti da tutta Italia come ad esempio le Mostre del tartufo che si tengono a Norcia, a Città di Castello e a Gubbio.

Pesce

La maggior parte dei prodotti tipici sono abbinati a località e a territori caratteristici della regione. Nella zona del Lago Trasimeno sono rinomati alcuni tipi di pesci, utilizzati per ricette tipiche e tradizionali, come l’anguilla del Trasimeno, il luccio, lo zatterino, il persico reale, la tinca e la carpa che in dialetto viene chiamata “regina”. Nei terreni sabbiosi in prossimità del lago sono coltivati i cosiddetti broccoletti del lago.

Formaggi, pasta e dolci

Altri prodotti della gastronomia umbra sono la caciotta un formaggio ricavato dal latte delle mucche al pascolo, il pecorino di Norcia, il raviggiolo, il formaggio stagionato in fossa o in botte, la torta al testo una focaccia cotta al fuoco sul panaro o sul testo, i bringoli di Lisciano Niccone (in provincia di Perugia) che sono degli spaghetti fatti a mano con acqua e farina, gli umbricelli una varietà di pasta fatta a mano, l’attorta un dolce con pasta sfoglia ripiena di mele, il brustengolo che è un dolce diffuso nelle campagne umbre e di umili origini, le castagnole, chiamate anche frappe o fiocchi, dolci fritti nell’olio e poi conditi con miele o alchermes, il torcolo di San Costanzo, dolce tipico perugino a forma di ciambella.

Tartufo

Il terreno di molte località umbre offre inoltre un altro gradito e prezioso prodotto della natura: il tartufo. In particolare Norcia è una delle città umbre più rinomate per la produzione del tartufo a cui in tutta le regione ogni anno sono dedicate mostre e fiere come NeroNorcia: Mostra Mercato del Tartufo una mostra mercato nazionale del tartufo nero pregiato e dei prodotti tipici che si svolge a Norcia tra febbraio e marzo, la Mostra Mercato Nazionale del tartufo bianco e dei prodotti agro-alimentari organizzata dalla Comunità Montana dell’Alto Chiascio a Gubbio nel periodo tra ottobre e novembre, la Mostra del tartufo e dei prodotti del bosco che si tiene a Città di Castello (in provincia di Perugia) tra la fine di ottobre e l’inizio di novembre.

Salumi

Fiore all’occhiello della produzione gastronomica della regione sono i prodotti della Norcineria umbra. Molto apprezzati e rinomati i salumi umbri tipici della località di Norcia (in provincia di Perugia) come il capocollo e il lombetto, utilizzati per gli antipasti o per guarnire la cosiddetta torta, una sorta di focaccia da gustare con affettati e formaggi. Rinomati i cosiddetti coglioni di mulo un caratteristico insaccato preparato con carne magra di maiale e un pezzo di lardo, la cui forma appunto richiama i testicoli del mulo, un animale che nelle campagne umbre veniva molto usato per i trasposti di merci e di strumenti di lavoro. Tra i prodotti tipici della norcineria umbra ci sono poi la corallina o salame umbro, la coppa un insaccato dal sapore molto aromatico e speziato, i mazzafegati che sono una variante della salsiccia preparati con il fegato del maiale, la porchetta e il prosciutto nostrano.

Verdure e ortaggi

Tanti i prodotti tradizionali di origine vegetale, preziosi frutti del territorio come:

  • broccoletti del Lago Trasimeno
  • cicerchia
  • cipolla di Cannara
  • fagiolina del lago
  • fagiolo di Cave
  • farro di Monteleone
  • lenticchie
  • marrone
  • patata rossa di Colfiorito
  • sedano nero di Trevi
  • tartufo bianco pregiato
  • tartufo nero pregiato
  • zafferano di Cascia

Olio d’oliva

Uno dei più importanti prodotti tipici dell’Umbria, a cui è stato riconosciuto il marchio Dop, è l’olio extravergine di oliva. L’Umbria è una delle regioni di eccellenza per la produzione dell’olio proprio per la particolare conformità del suo territorio e del suo clima, tanto che gli ulivi ricoprono gran parte delle sue zone collinari. L’attribuzione del marchio Dop Umbria prevede cinque aree di produzione:

  • Colli del Trasimeno
  • Colli Orvietani
  • Colli Amerini
  • Colli Assisi-Spoleto
  • Colli Martani.

L’attribuzione del marchio Dop all’olio extravergine di oliva umbro prevede che le olive debbano provenire dal territorio umbro e siano poi lavorate in frantoi collocati all’interno della regione e anche l’imbottigliamento dell’olio dovrà avvenire in Umbria.

Le tipologie di olive utilizzate per la produzione dell’olio Dop Umbria sono:

  • Moraiolo (oliva diffusa nei Colli di Assisi-Spoleto)
  • Frantoio (oliva presente nei Colli Martani, nei Colli Amerini, nei Colli del Trasimeno)
  • Leccino (oliva diffusa nei Colli Orvietani)
  • San Felice (varietà di oliva dei Colli Martani)
  • Pendolino (oliva presente in tutte le cinque aree)
  • Agogia o Agonia (oliva tipica del Lago Trasimeno).

Con lo scopo di valorizzare e promuovere il territorio umbro abbinato alla produzione dell’olio extravergine di oliva è nata l’Associazione “Strada dell’Olio Extra Vergine di Oliva Dop Umbria”. In tutta l’Umbria si svolgono numerose manifestazioni legate all’olio come “Festivol. Trevi tra olio, arte e papille” che si tiene a Trevi (in provincia di Perugia) tra ottobre e novembre, e “Frantoi Aperti” che si svolge tra ottobre e dicembre in varie località dell’Umbria dove si potranno fare assaggi dell’olio oliva extravergine Doc Umbria abbinato a piatti regionali e alla visita dei frantoi del territorio.

Prodotti Igp dell’Umbria

  • prosciutto tipico di Norcia
  • vitellone bianco dell’Appennino Centrale
  • lenticchie di Castelluccio di Norcia

Prodotti Dop dell’Umbria

(Denominazione di Origine Protetta)

  • pecorino toscano (prodotto anche in Umbria)
  • olio extravergine di oliva Umbria

Fin dall’antichità l’Umbria era rinomata per la produzione del vino e oggi i vini di questa regione sono apprezzati a livello nazionale e internazionale. Tra le etichette più rinomate ci sono il Sagrantino di Montefalco, un prelibato vino rosso prodotto nella versione secco o passito, e il Forgiano Rosso Riserva. Abbinate alla produzione del vino umbro sono stati ideati quattro suggestivi itinerari alla scoperta delle zone in cui vengono prodotti i vini dell’Umbria:

  • Strada del Vino dei Colli del Trasimeno (Tuoro sul Trasimeno, Passignano sul Trasimeno, Magione, Corciano, Città della Pieve, Panicate, Piegaro, Castiglione del Lago, Umbertide, Parugia)
  • Strada dei Vini del Cantico (Todi, Marsciano, Perugia, Torgiano, Bettona, Cannara, Spello, Assisi, Bastia Umbra, Umbertide, Perugia)
  • Strada dei Vini del Sagrantino (Gualdo Cattaneo, Bevagna, Montefalco, Giano dell’Umbria, Castel Ritaldi, Bettona, Cannara)
  • Strada dei Vini Etrusco Romana (Orvieto, Amelia, Terni, Valnerina).

In tutta l’Umbria, dalle città più conosciute ai piccoli borghi, si svolgono numerose manifestazioni dedicate ai vini come Cantine Aperte eventoenogastronomico di rilevanza nazionaleche ha luogo l’ultima domenica di maggio quando le cantine storiche dell’Umbria aprono le loro porte agli appassionati del vino umbro.

Vini Doc dell’Umbria

(Denominazione di Origine Controllata)

  • Montefalco Sagrantino
  • Forgiano Riserva
  • Assisi
  • Colli Altotiberini
  • Colli Amerini
  • Colli del Trasimeno
  • Colli Martani
  • Colli Perugini
  • Lago di Corsara
  • Montefalco
  • Orvieto
  • Rosso Orvietano
  • Torgiano

Vini Docg dell’Umbria

(Denominazione di Origine Controllata e Garantita)

  • Sagrantino di Montefalco
  • Torgiano Rosso Riserva

Vini Igt dell’Umbria

(Indicazione Geografica Tipica)

Allerona

Bianco Frizzante, Passito e Novello; Rosato normale, Frizzante e Novello; Rosso normale, Frizzante, Passito e Novello (provincia di Terni)

Bettona

Bianco normale e Frizzante; Rosato normale e Novello; Rosso normale e Novello (provincia di Perugia)

Cannara

Rosso normale e Passito (provincia di Perugia)

Narni

Bianco normale, Frizzante, Passito; Rosato normale e Novello; Rosso normale, Passito e Novello (provincia di Terni)

Spello

Bianco; Rosato; Rosso (provincia di Perugia)

Umbria

Bianco normale, Frizzante, Passito e Novello; Rosato normale, Frizzante, Novello; Rosso normale, Frizzante, Passito e Novello (regione Umbria)

Approfondire i prodotti tipici dell’Umbria

Consorzio di tutela dell’Olio Extravergine di Oliva Dop Umbria
Sito del Consorzio di tutela dell’Olio Extravergine di Oliva Dop Umbria dove è possibile reperire le varie iniziative per la promozione dell’olio extravergine d’oliva Dop Umbria.

Strada dell’olio Dop Umbria
Sito interamente dedicato alle zone dove si produce l’olio extravergine di oliva Dop dell’Umbria: nel sito si trovano proposte di itinerari presso i Colli del Trasimeno, i Colli Orvietani, i Colli Amerini, i Colli Assisi-Spoleto e i Colli Martani per un perfetto connubio tra scoperta del territorio umbro e scoperta dell’olio Dop dell’Umbria.

Frantoi Aperti
Sito della manifestazione “Frantoi Aperti” dedicato all’olio extravergine di oliva Dop dell’Umbria dove reperire tutte le informazioni sull’evento.

Giovanni Lattanzi
No Comments

Post a Comment